Le stanze dei giochi

Di fronte ai grandi misteri della vita, gli uomini hanno sempre cercato di circoscrivere la paura dell’ignoto all’interno di confini fisici: cimiteri, chiese, lazzaretti. Non sorprende quindi che 30.000 anni fa un nostro antenato abbia creato la prima “stanza del sesso” dove celebrare l’enigma più grande di tutti. È cominciata così una affascinante saga in cui gli spazi fisici e quelli mentali continuano ad alimentarsi l’un l’altro, in un viaggio psicogeografico influenzato da storia, letteratura, tecnologia, architettura, pornografia e leggende urbane che prosegue ancora oggi.

Ayzad fa fede al proprio titolo di “guida per esploratori del sesso insolito” accompagnandoci a rivivere i grandi momenti della storia dei boudoir (che, a proposito, sono nati da un perfido scherzo) aprendo le porte del luogo più segreto di tutti: la nostra anima.

La quota di partecipazione di 10€ a persona comprende i cocktail a tema preparati da Hendrick’s Gin.

Dalle ore 9 di domani potete prenotarvi gratuitamente alla PAGINA DELL’EVENTO. Vi aspettiamo!

Share Button